Blog single

WellnessStress e difese immunitarie

Stress e difese immunitarie

Stress e difese immunitarie: quale rapporto esiste?

Ogni giorno siamo sottoposti a forti situazioni di stress.

Lavoro, famiglia, salute ci presentano quotidianamente difficoltà e stimoli che hanno ripercussioni sul nostro corpo.

La risposta del nostro organismo a questo eccesso di stimoli che si trasformano in uno stato di allerta a livello psichico, emotivo, fisiologico, cognitivo e comportamentale è lo stress.

Lo stress può aiutare il nostro corpo ad attivare le energie fisiche e mentali utili a fronteggiare le difficoltà (stress positivo) o può trasformarsi in un malessere psico-fisico che resiste nel tempo, anche quando non ci sono stimoli (stress negativo).

A risentire maggiormente degli effetti negativi dello stress sono le nostre difese immunitarie.

Vediamo, in questo articolo, il rapporto tra stress  e difese immunitarie.

Stress e difese immunitarie: cosa succede?

È ormai un dato di fatto, riconosciuto dagli studiosi, che esiste un rapporto molto stretto tra stress e difese immunitarie.

Lo stress, soprattutto se protratto nel tempo, è associato ad un abbassamento delle difese immunitarie.

A difese immunitarie basse corrisponde un alto rischio di incorrere in patologie infettive, ma non solo. 

Questa situazione può trasformarsi anche in disturbi cutanei e infiammazione delle mucose.

La causa di questa situazione è dovuta all’alta produzione di cortisolo che avviene durante i periodi di stress. L’aumento dei livelli di questa sostanza ha effetti immunosoppressivi nel nostro organismo, simile a quello prodotto da alcuni farmaci come i corticosteroidi, il cortisone per intenderci.

Il cortisolo agisce sulla produzione dei linfociti e inibisce la produzione di citochine e interleuchine, sostanze che stimolano e coordinano l’attività dei globuli bianchi.

Questa situazione è la causa di un abbassamento delle difese immunitarie nelle persone sottoposte a stress cronico.

Attenti al sonno

Il nostro corpo interpreta come stressanti le alterazioni del ciclo sonno-veglia.

Queste situazioni di alterazione possono provocare un cambiamento delle funzionalità del sistema immunitario.

Cosa significa questo? Vuol dire che dormire poco o male può essere una causa dell’abbassamento delle difese immunitarie con le conseguenze che abbiamo già visto.

Stress e difese immunitarie: cosa fare?

Gestire lo stress e ridurre gli stati di tensione può contrastare l’abbassamento delle difese immunitarie.

Bisogna, prima di tutto, riconoscere e analizzare cosa ci stressa, quali sono le situazioni che più provocano stimoli del genere.

Poi bisogna analizzare il modo in cui noi reagiamo a queste situazioni. Se non si possono cambiare o eliminare le situazioni che stressano, a volte è più facile modificare il modo in cui noi reagiamo.

Sono utili tecniche di rilassamento come la meditazioni e, nei casi più difficili, è opportuno rivolgersi ad un medico.

Il consiglio di ESADEA

In situazioni di stress il nostro consiglio è quello di aiutare le nostre difese immunitarie con l’apporto di integratori.

Vi consigliamo Multivitamine e Minerali, un integratore alimentare, utile nei periodi di particolare stress e ideale per aiutare il sistema immunitario in difficoltà.

Volete saperne di più? Fatecelo sapere nei commenti.

Volete scoprire di più su quello che possiamo fare per il vostro benessere e la vostra bellezza?

Seguiteci su Facebook, Instagram e LinkedIn e scoprite i nostri prodotti sul nostro Shop.

Iscrivendovi alla nostra newsletter otterrete uno sconto del 15% sui vostri acquisti.

Related posts

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top